Significato: Piano marketing

Piano marketing

Delineare la strategia di marketing per un prodotto o servizio.

Il piano di marketing è la pianificazione della strategia a livello corporate/aziendale, ed è diviso nelle seguenti fasi:

  1. Obiettivi: sono i risultati desiderati che portano alle vendite e ai profitti. Devono essere dettagliati, realistici, quantificabili (definiti in termini economici di utile netto o fatturato) e posti in ordine gerarchico;

  2. Analisi dello scenario competitivo: analisi del mercato, della concorrenza, dei consumatori: marketing audit;

  3. Analisi SWOT: identificazione dei punti di forza e di debolezza dell'azienda (Strengths and Weaknesses), valutazione delle opportunità e dei rischi del mercato (Opportunities and Threats);

  4. Segmentazioni del mercato: processo attraverso cui si spacca un mercato in singole unità che vengono poi riagglomerati sulla base di variabili in gruppi sociali ed economici più o meno ampi;

  5. Targeting: scelta del segmento di mercato a cui si intende puntare;

  6. Posizionamento: processo di definizione dell'offerta di un'impresa con l'obiettivo di posizionare nella mente dei consumatori i propri prodotti in maniera distinta rispetto alla concorrenza;

  7. Strategia: complesso di azioni per raggiungere gli obiettivi.È composta dal Marketing mix ossia le variabili di:
  • Prodotto: dettagliata descrizione del prodotto, della confezione (packaging) e delle altre caratteristiche. In questa sezione è utile evidenziare le differenze del proprio prodotto rispetto alla concorrenza;
  • Promozione: complesso di attività per comunicare la propria offerta alla clientela;
  • Distribuzione: scelta dei canali di vendita ritenuti più idonei rispetto al proprio prodotto;
  • Prezzo: livello di prezzo scelto per il proprio prodotto;

Per le imprese di servizi questa sezione è composta da altre due variabili:
  • Persone;
  • Processo;
  • Piano di azione: specifica cosa sarà fatto, chi lo farà, quando sarà fatto, e quanto costerà. È l'elaborazione delle strategie;
  • Budget: documenti finanziari preventivi, tra cui le proiezioni dei costi/ricavi previsti e l'analisi del punto di pareggio (break even point);
  • Controllo: indica le modalità di monitoraggio dell'attività;
  • Piani di emergenza (contingency plans): alternative da attuare in caso di problemi, sono fondamentali per evitare che gli imprevisti condizionino il raggiungimento degli obiettivi finali;