Single Post

5 motivi per cui il fai da te sul web può danneggiare il tuo business

5 motivi per cui il fai da te sul web può danneggiare il tuo business

Gli imprenditori, per natura, sono persone fai-da-te. Non è una cosa negativa. Questa caratteristica potrebbe servire per molte mansioni, ma c'è ne una in particolare cui bisogna prestare particolare attenzione per evitare che si dimostri controproducente.

Questa è il Marketing. Ecco le cinque ragioni per cui il marketing fai da te sul web può danneggiare il tuo business:

Marketing fai da te

1) Inizialmente non si sa quello che bisogna sapere.

Il marketing sul web è un'attività che dev' essere finalizzata per ottenere risultati, con soluzioni adatte è concrete, basate sul rendimento economico.

È importante, quindi, che ogni imprenditore che voglia intraprendere azioni di marketing si chieda se quello che sta facendo sia veramente in grado di portare risultati.

Tenendo ben presente che nel marketing quello che non si sa può fare del male, sia in termini d'immagine e sia in termini di tempo e soldi investiti, è buon senso valutare l'aiuto di un team qualificato o di un consulente di grande esperienza per non barcamenarsi alla cieca rischiando di compromettere il duro lavoro di anni.

2) Un'impresa non può essere oggettiva.

Imprenditori appassionati tendono a pensare che il proprio business possa ottenere enormi vantaggi quando si tratta di marketing fai da te, giusto?

Non è proprio così.

Per avere successo nel marketing, bisogna vedere chiaramente il mercato con un punto di vista totalmente imparziale. Come imprenditore ci si concentra molto sull'oggettività e questo può portare a compiere azioni fini a se stessi e non di beneficio al mercato cui ci si riferisce.

Nel libro di Ken Segall Insanely semplice , si può leggere come Steve Jobs più e più volte abbia sbagliato a raggiungere i propri obiettivi e solo grazie al talento del team che operava al di fuori del contesto aziendale, ha potuto creare alcune icon di successo mai realizzate.

3) Ci provo e poi vediamo...

Questa è un'affermazione che non rientra nel vocabolario del marketing. Invece "Il sono sicuro che così funziona" è più consona a tale attività.

Piccoli imprenditori cercano di risparmiare denaro per ottenere quello che vogliono, avventurandosi in azioni che a prima vista possono sembrare semplici e di uso comune, senza approfondirne più di tanto la conoscenza.

Questo va bene se si parla di divertimento, ma non di business. Usare strumenti web in modo dilettantistico arricchisce sempre di più chi vende prodotti e servizi senza tener conto dei risultati.

Esempi sempre più comuni sono siti web aziendali copia e incolla, tutti con lo stesso stile, con la scritta "L'HO FATTO PER RISPARMIARE".

Risparmiare va bene e nessuno lo mette in dubbio, ma il risultato?

Ecco, nel marketing questo non deve esistere, non possiamo permettercelo.

4) Sapersi fare le domande giuste.

Molto spesso la mancanza di conoscenza porta a farsi le domande sbagliate e di conseguenza trovare risposte errate. Ecco alcuni esempi:

L'immagine del mio prodotto, brand o qualsiasi aspetto grafico che rappresenta la mia attività …………………………?

1. mi piace?

2. piace ai miei clienti?

3. trasmette i miei obiettivi aziendali al pubblico cui mi riferisco?

La 3 è la domanda da farsi

Il contenuto dei messaggi che invio ai miei potenziali clienti o clienti hanno l’obiettivo di …………………………?

1. ottenere tornaconti economici, anche indirettamente?

2. ottenere risposte?

3. far felice chi scrivo?

La 1 è la domanda da farsi

Prima di intraprendere azioni in attività di SEO o nel mio sito web conosco …………………………?

1. cosa vuole il mio mercato e il target cui mi riferisco?

2. le tecniche avanzate SEO e il codice HTML?

3. i robot dei motori di ricerca e le keyword più profittevoli?

La 1 è la domanda da farsi

Per non ottenere effetti contrari, i miei video sono fatti …………………………?

1. con un programma professionale?

2. con tecniche di persuasione?

3. professionalmente?

La 3 è la domanda da farsi

Per non spendere ingenti somme di denaro in promozioni pay per click, conosco …………………………?

1. come avere molte impressioni?

2. come fare un sito che porti contatti commerciali?

3. come si ottimizzano le campagne?

La 3 è la domanda da farsi

Quando si hanno le domande giuste e si hanno le risposte giuste, si hanno anche i giusti risultati.

5) Il fai da te non fa davvero risparmiare.

Se non si spendono soldi sulla buona informazione o su risorse esterne, si potrebbe pensare che stai risparmiando un sacco di soldi con un approccio fai da te.

Se questo è il tuo obiettivo, certamente è un'ottima soluzione. Se invece sei d'accordo con me che non è importante solo ciò che si spende, ma il tornaconto che ne deriva, allora sei sulla buona strada per non fare tutto da solo.

Certamente i soldi sono importanti e più concreti nell'immediatezza rispetto ai risultati, basta aprire il portafoglio e dire: "Be, forse non posso permettermelo", ma aspettare ore per ricevere una chiamata da un tuo potenziale cliente può rivelarsi molto più frustrante.

Chi fa marketing sul web, parlando di ottimo marketing sul web, sono aziende orientate sui risultati, che è ciò cui dovrebbe interessare di più a un imprenditore. Questa è l'unica cosa cui bisognerebbe tenere in considerazione per una corretta valutazione.

Autore del post

Visitor1
Giovedì, 5 settembre 16:00 Lascia un commento

Massimo Vecchi imprenditore e blogger, ha ideato questo post con l'obbiettivo di arricchire di informazioni tutti coloro che vogliono migliorare le proprie condizioni di business.

Commenti Post

Visitor1
Giorgio - Venerdì, 6 Settembre 21:00 Rispondi

A volte si pensa sempre che le soluzioni migliori siano quelle immediate e si cerca di fare tutto da soli, soprattutto in questi periodi... Ma è anche vero che ad ognuno il suo mestiere (;

Nuovo Commento